Trattamenti IT

INTERVENTI DI CHIRURGIA ORALE

QUALI POSSONO ESSERE GLI INTERVENTI DI CHIRURGIA ORALE?

Estrazione di denti parodonto patici (malati di piorrea) o distrutti. In alcuni casi è possibile salvarli mediante terapie alternative come per esempio l’endodonzia.

Estrazione di residui di radice

Estrazione denti inclusi o semi inclusi, ad esempio: denti del giudizio che non sono riusciti ad erompere

RX DENTI GIUDIZIO

Estrazione di denti sani: in casi di “affollamento dentale”, a volte capita che un paziente presenti un’arcata troppo piccola per “contenere” tutti i propri denti. In questi casi si è soprattutto costretti ad estrarre dei denti sani (di norma due premolari)

Apicectomia: asportazione dell’apice della radice del dente per problemi infiammatori, qualora non curabile con l’endodonzia

Asportazione di cisti che solitamente si presentano a causa di radici o denti inclusi.

Asportazione  di neoformazioni del cavo orale

Scappucciamento di denti inclusi: procedimento che consente di portare un dente rimasto incluso nella sua sede, durante un trattamento ortodontico.

Piccolo rialzo del seno mascellare: talvolta per poter procedere in un intervento implantologico occorre aumentare la quantità di tessuto osseo a livello dei seni mascellari. Di norma viene innestato materiale biocompatibile

Grande rialzo del seno mascellare: a questo tipo di intervento, del tutto simile al precedente, si ricorre quando la quantità di osso presente è molto scarsa e nei casi in cui non sia sufficiente un piccolo rialzo del seno mascellare

Frenulectomia consiste nell’asportazione dei frenuli mediani e linguali, nel caso in cui questi influiscano negativamente nella vita quotidiana del paziente

frenulo

Osteoplastica: rimodellamento chirurgico dell’osso, solitamente necessario prima della consegna di una protesi

Implantologia: utilizzo di impianti in titanio per rimpiazzare i denti perduti. Grazie all’implantologia si puo risolvere la mancanza di un solo dente, di piu denti o dell’intera arcata.